ANALISI DEI DISEGNI

Dott.ssa Jolanta Grebowiec Baffoni

Morciano di Romagna - Rimini

studio@grafologiapplicata.it, cell. 3293760120

Alex 2 anni e 2 mesi

L’attività involontaria comincia a mutarsi in attività intenzionale: dalle linee dritte e casuali comincia a sorgere un cerchio che il bambino cerca di chiudere (il colore arancione). Quando non ci riesce utilizza un tratto aggiuntivo che come una sutura chiude la figura. Anche il secondo cerchio (il colore giallo) che Alex desidera eseguire presenta le difficoltà nella realizzazione, tuttavia il bambino trova il modo di portarlo a realizzazione creando alla base e al lato due angoli, che portano a chiudere la figura.

Un tratto supplementare che attraverso la figura chiusa sottolinea la contentezza del bambino per il compito eseguito. Tale attività comprova un particolare impiego dell’attenzione, della capacità di osservazione e di controllo del movimento. Il desiderio di realizzare una figura chiusa mette in funzione il pensiero logico.

#5f0619

La peculiarità della grafologia permette di analizzare la persona senza la sua diretta partecipazione, ciò è di grande importanza soprattutto nell’analisi dei bambini ma anche per la comprensione delle dinamiche regolanti il comportamento dell’altro.

Analisi dei disegni e degli scarabocchi

L'interpretazione grafologica e psicologica del disgno

La finestra al mondo interore del bambino

 

Il disegno è un linguaggio specifico dei bambini che proiettano i loro desideri, sofferenze e preoccupazioni.

 

Il disegno è una comunicazione incondizionata ed efficace, attraverso la quale il bambino può raccontare la sua felicità ed amore, ma può anche chiedere l’aiuto e l’attenzione.

 

Il racconto del bambino è sempre molto soggettivo, esprime il proprio mondo interiore così come lo vede. La graduale scoperta del mondo reale avviene attraverso l'esplorazione e il movimento che si proiettano nel disegno a pari passo delle conoscenze acquisite

 

Il disegno come l'effetto della motricità e delle acquisizioni intellettuali ed emotive del bambino può essere analizzato utilizzando i metodi grafologico e psicologici.

La graduale scoperta del mondo nel disegno

Il movimento è la condizione indispensabile per la conoscenza del proprio corpo e del mondo circostanze. Il bambino disegna ciò che ha un carico emotivo ed è importante per lui .

 

 

 

» Curabitur

II disegno di Alessio 4 anni e 5 mesi. Alessio a distanza di una settimana ha eseguito questi disegni della famiglia. Il lavoro in alto rappresenta i membri della famiglia senza mani e senza capelli, similmente ai disegni degli amici della stessa sezione della scuola dell’infanzia. La discussione “A che cosa servono le mani”, svolta successivamente con i bambini della sezione ha comportato, oltre le curiosi riflessioni, i risultati della scoperta: i bambini hanno iniziato a disegnare le mani con le dita lunghe. Il significato delle mani si riflette nel disegno in basso. Il bambino non solo ha iniziato di raffigurare le mani, ma le rappresenta grosse e grandi, esprimendo con ciò l’importanza che hanno acquisito per lui. Il corpo più allungato nei confronti del primo disegno segnala lo sviluppo delle funzioni della percezione. In ambedue raffigurazioni è presente il cane, che ha per il bambino un forte elemento affettivo, che l’include l’animale come membro della famiglia.

Vanessa 11 anni

 

le due raffigurazioni rappresentano lo stesso disegno osservato con due tipi di illuminazione. Nel disegno in alto si osserva Vanessa con la mamma, in basso, con l’utilizzo di una fonte di luce adeguata si può vedere la figura umana cancellata con la gomma.

 

La bambina in questa maniera trova il modo per “eliminare” dal proprio mondo la persona la cui presenza le comporta il dolore:: ha cancellato la figura del babbo che ha abbandonato la famiglia.

 

Vanessa probabilmente vive gli sentimenti ambivalenti:

il fatto di aver disegnato il padre indica il desiderio inconscio dei contatti con lui, invece la sua cancellazione è l’espressione consapevole del desiderio di liberarsi da questa figura.

 

La bambina ha sottoscritto le figure rappresentanti lei e la sua mamma e le ha rifinite con cura.

 

L’amore per la mamma viene espresso attraverso il cuoricino disegnato sulla sua camicia. Vanessa sulla propria camicia ha disegnato una stella, come se volesse manifestare il desiderio di essere una stellina bisognosa di cura e dell’amore.

 

La famiglia viene collocata alla sinistra del foglio, ciò dà rilievo alla madre e la sua scelta come punto di riferimento

 

Vanessa ha eseguito il disegno in compagnia delle sue due amiche che svolgendo lo stesso tema hanno disegnato i palloncini colorati attorno alle loro famiglie. Una delle amiche ha disegnato il sole sorridente. Vanessa ha ripreso l’ idea della compagna, ma il suo sole è spento.

 

La bambina imitando i disegni delle amiche desidera di informare che come le loro, anche la sua famiglia è felice. Mentre le sue compagne rifiniscono i disegni con i colori, Vanessa le osserva, ritoccando i vestiti nel suo disegno.

Il disegno non è rifinito con i colori, nonostante tutto il tempo a disposizione. Il mondo della bambina infatti non è colorato,

Si svolgono le analisi dello sviluppo psicomotorio del bambino e le osservazioni delle dinamiche familiari e sociali sulla base del disegno

Per le informazioni senza impegno compilare la casellina accanto

o contattare:

il cell. 3293760120